Buonismo, Ipocrisia, Pirateria

Pubblicato: gennaio 19, 2010 in Uncategorized
Tag:, , , , , , ,

Questo sarà un post riflessivo, dedicato ad esprimere il mio pensiero riguardo la pirateria dei software (principalmente videogames), e l’atteggiamento al riguardo di certi siti italiani.

Partiamo dalla mia idea sulla pirateria. Rubare è un reato, e qui non ci piove. Ma anche vendere i videogiochi a prezzi particolarmente esosi è “rubare”, molte persone credo concordino su questo. Ok, lo sviluppo di un gioco ha i suoi costi ed è giusto che ci sia un rientro per le Software House, tuttavia, ritengo che piratare al solo scopo di poter giocare, per un hobby, non sia grave. O non sia grave quanto piratare e rivendere, guadagnandoci sopra.

Certo, se si può comprare ogni gioco originale meglio, ma non tutti cagano soldi anche dalle orecchie.

Passano al discorso buonismo, e ipocrisia, citerò principalmente due siti, facenti parte dello stesso network: GBArl e PSPrl. Personalmente credo che due siti che trattino di modifiche per console (Flashcard GBArl, CFW PSPrl), che ok, di persé non sono illegali, ma se abbiniamo la cosa con delle relase list dei vari gruppi che si occupano di dumpare e rendere disponibile sul WWW ISO e ROMS dei vari videogiochi, sia come dire “sono disponibili, scaricate pure”. E comprendo pure il punire qualcuno che fornisca link da cui scaricare questo materiale, perché è una cosa sbagliata. Ma tuttavia, ritengo ipocrita dire “E’ vietato parlare di Warez in qualsiasi forma”, quando anche nei tutorial, dove mostrano come far funzionare le varie modifiche, sia possibile, a volte, vedere comunque cartelle con roms o iso, dove per alcune, chiamate solamente [nomegioco.estensione], possiamo dare il beneficio del dubbio, che se le siano dumpate da se, in quanto è possibile, ma quando negli screenshot appaiono nomi dei file con dentro anche il nome del gruppo che ha rilasciato la rom o l’iso su internet, signori miei, no, questa è ipocrisia bella e buona.

Non trovo giusto bannare qualcuno perché dice “Non mi parte [giocorandom], come faccio a farlo funzionare?”, liquidandolo con “Compra il gioco originale”. perché anche in tal caso c’è diritto al beneficio del dubbio.

Ritengo inoltre che chiunque debba essere libero di poter dire “Ho scaricato [giocorandom]”, finché non distribuisca pubblicamente i link per scaricarlo (privatamente è un discorso a parte, ognuno è libero di farsi i cazzi suoi), perché è una cosa che fanno tutti, non ha senso nascondersi dietro ad un falso buonismo e ad un ipocrisia, quando spesso TUTTI, o quasi scaricano e usano le modifiche solo per giocare gratis nel 99% dei casi.

In conclusione, ritengo che ci debba essere più elasticità da parte dei siti e di coloro che li moderano. Basta vedere GBATemp, “collega” d’oltreoceano di GBArl, dove c’è molta più flessibilità al riguardo. C’è la sezione sulle modifiche, c’è la relase list, c’è liberta di dire “ho scaricato” e anche di chiedere aiuto nel caso ci sia qualche problema a far funzionare il gioco scaricato.

Più flessibilità per i giocatori, specialmente se arriva da giocatori stessi.

commenti
  1. bene. scrive:

    E ancora una volta, sono d’accordo.

  2. Zanzara scrive:

    Fa ridere il fatto che i siti che vietano la parola Warez o Scaricare hanno a volte nel proprio sito una sezione per il Download delle ROM basta che scrivono “da cancellare entro 24 ore” e, questa è vera ipocrisia.

    Riguardo alla pirateria tutti sanno che è sbagliato scaricare, però quando vieni a sapere che la SIAE ha messo una tassa su tuttò quello che può essere usato per immagazzinare file pirati e tra questi risulta anche HD delle Console come PS3 o addirittura le Memory Stik che possono essere usate per le fotocamere o per la PSP o DSi io questo trovo solo una scusa per guadagnare soldi (la tassa della Siae è del 20% come l’iva) è stata messa perchè temono che quel CD o DVD possa essere usato per mettere contenuto illegalle a questo punto con questa tassa la SIAE mi da il via libera per scaricare???? boh😄

  3. Zio sei una buttanella :* scrive:

    come già detto nmila volte allo Zio, sono totalmente d’accordo con lui, scaricare ROM a uso personale a mio avviso non è rubare quanto lo è vendere le rom stesse e /o far pagare giochi a prezzi inimmaginabili (vedi i titoli disponibili per DS.) Per il resto zio ormai sappiamo tutti che sei un paccone :E alla prossima

  4. zioname scrive:

    No, non mi hanno bannato, anzi. Semplicemente era una mia considerazione al riguardo. Sono abbastanza furbo per non ficcarmi nei pasticci, ma ho già discusso con loro al riguardo anche sul forum, senza essere bannato.

  5. STRALOL!!! scrive:

    [quote]Sono abbastanza furbo per non ficcarmi nei pasticci, ma ho già discusso con loro al riguardo anche sul forum, senza essere bannato[/quote]

    la cosa bella è che sputi nel piatto dove mangi! più ipocrita di te si muore…LOL

  6. zioname scrive:

    No, io non sputo nel piatto dove mangio. C’è una “piccola” differenza tra il rispettare il regolamento di una comunità onlune, dove discutere in maniera educata dell’argomento, ponendo i propri dubbi su ciò che pare un’incongruenza tra regolamento e ciò che viene postato dal sito stesso e nel mio privato fare altro. Come Zanzara sà, perché mi conosce, sono il primo a non essere ipocrita. Tuttavia, a volte, per il bene comune, tengo a freno la lingua. Che è ben diverso dall’essere ipocrita.

  7. blablabla scrive:

    Non sei l’unico che mangia. Scoop dell’anno, lo fanno anche chi crea i giochi!
    Se in Italia un gioco del cazzo per DS costa 50 euro non significa che bisogna per forza scaricare. E se ti lamenti allora significa che ti piace quel gioco del cazzo. Dunque, che vuoi?
    Ci sono giochi che meritano i soldi spesi, e i coglioni che scaricano è come se sputassero sopra i programmatori che si sono fatti un culo tanto per riuscire a far muovere il personaggio. Sì, la pirateria è rubare, non è ipocrisia.
    Compra e non fare il parassita, perché non vivi solo tu.

  8. Zio Name scrive:

    No, non ho mai detto che la pirateria non è rubare. Ma l’hai almeno letto il post? Se avessi letto con attenzione, il mio discorso è di natura totalmente diversa.

    L’ho specificato ad inizio post che scaricare è un reato. Ho aggiunto poi che PERSONALMENTE, non lo ritengo gravissimo come chessò, l’omicidio, lo stupro o altre amenità di questo tipo. Ho parlato dell’ipocrisia che hanno quei due siti in particolare, dove da una parte ti mettono la relase list che praticamente sta li a dire “ehi, sono qui, sono sul WWW, scaricami!” e dall’altra però impediscono di parlare di ROM. Un po’ conflittuale questa cosa no? Era a questo che mi riferivo con ipocrisia. Vietare un argomento, ma parlarne “di riflesso” comunque.

  9. blablabla scrive:

    Quindi? Ognuno è libero di scrivere il proprio regolamento, e se a qualcuno non gli và a genio non frequenta, è semplice.
    Gbarl non fornisce siti warez per evitare problemi con la legge, non c’entra che la pirateria sia sbagliata o meno. Non molto tempo fà hanno vietato anche di parlare di negozi online italiani che vedevano flashcards. Lo hanno fatto per fare un dispetto all’Italia? O forse per evitare problemi e una possibile chiusura del forum?

  10. Zio Name scrive:

    Non mi pare di aver detto “GBArl fornisce link”. Ho detto “GBArl da una parte vieta di discuterne, dall’altra va a dire quando sono disponibili le rom in rete.” Mettere un NFO è “come” mettere un link, perché basta mezzo secondo di Google per trovare la ROM.

    E ribadisco, io non sto attaccando il sito, ma solo questa non troppo leggera discrepanza.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...