And the Winner is…

Pubblicato: luglio 12, 2011 in Recensioni Utenti
Tag:, , , , , , , ,

Prima di postare la recensione una piccola nota. Mi sono permesso di effettuare delle piccole correzioni sul testo, come errori di battitura o l’eliminazione di alcune ripetizioni e purtroppo, ho dovuto cambiare immagini, quelle prese da Teo9 sfasavano troppo il layout. Il corpo della recensione ed i suoi contenuti, ovviamente sono rimasti intatti. Non ho modificato valutazioni, frasi o altro.

Teo9 – RECENSIONE- PORTAL (PS3-X360-PC)

Portal è un puzzle game in prima persona, uscito nel 2007 nella raccolta “The Orange Box” e l’anno successivo come titolo a se stante per MW. Il gioco è stato sviluppato (con l’aiuto dei creatori di un progetto universitario semisconosciuto chiamato Narbacular Drop, videogame che presenta meccaniche simili) e pubblicato da Valve, la casa produttrice della famosa saga Half-Life, di cui il titolo è uno spin-off.

 

Trama

L’avventura  inizia con la protagonista, una donna di cui si sa solo il nome (Chell), che si risveglia su un letto del Centro di Arricchimento dell’Aperture Science, un laboratorio di ricerca. Il suo risveglio però è destinato ad essere tutto fuorché tranquillo, in quanto ben presto entra in possesso di una singolare arma chiamata Portal Gun, con cui deve risolvere molti enigmi e test sotto la guida di un’intelligenza artificiale che si identifica col nome GLaDOS. Man mano che proseguirà nei test, il giocatore scoprirà che il suo reale obiettivo non è quello che si aspetta all’inizio del gioco, trovandosi di fronte a sorprese spiacevoli.

Una trama che di per sé è tutto tranne che densa di avvenimenti, svolge perfettamente il suo compito grazie alla caratterizzazione data a oggetti computerizzati o inanimati , com’è possibile notare ad esempio con GLaDOS, a cui vengono date caratteristiche quasi umane, che vanno oltre la programmazione del suo cervello elettronico; ma anche  col Companion Cube, usato da Chell per risolvere i test, che seppur risultando un semplice oggetto, risalta come uno degli elementi più caratterizzanti del gioco.

Il Companion Cube

 

Giocabilità

E’ un elemento indubbio della qualità del gioco il fatto che pur disponendo di un unico mezzo per proseguire nel gioco, sia presente una giocabilità come quella di Portal. Questo oggetto è ovviamente la Portal Gun, una pistola che spara due portali, uno blu e uno arancione, collegati tra di loro. Il giocatore dovrà ingegnarsi in modo da trovare il modo di utilizzare i portali per attraversare delle camere test e raggiungere così l’uscita, attraverso una visuale in prima persona. Il giocatore dovrà servirsi di svariati strumenti come dei raggi laser o il già citato Companion Cube per risolvere i vari enigmi presenti nelle camere test. Ovviamente in questo miscuglio di elementi il pericolo di morire (per esempio cadendo nel fango) è piuttosto alto quindi il giocatore può essere costretto ad effettuare più volte gli stessi passaggi, presentando quindi un gioco ne troppo facile, ne troppo difficile. Data anche l’originalità del meccanismo di gioco, il divertimento è assicurato ed il titolo è quasi all’unanimità riconosciuto come uno dei più divertenti degli ultimi anni.

 

Portali

Un pratico e comodo utilizzo dei portali

 

Comparto Tecnico

Portal è stato realizzato con lo stesso motore grafico di Half-Life 2. Pur svolgendo in modo sufficiente il suo compito e senza infastidire troppo gli occhi dei giocatori più giovani abituati ad alte qualità grafiche, la differenza  con i giochi usciti nello stesso periodo si avverte senza troppa difficoltà.

Pur non essendoci brani che accompagnano le avventure di Chell nel Centro di Arricchimento, il sonoro risulta molto ben fatto, dato che gli effetti sonori e soprattutto il doppiaggio di GLaDOS sono di ottima fattura.

 

Longevità

La lunghezza della storia principale è senz’altro la nota dolente di questo titolo, che è terminabile infatti tranquillamente in 5 ore. Dopo averla complicata, si sbloccano in compenso delle sfide per i giocatori più esperti e/o che vogliono affrontare altri test: la Modalità Sfida, che ripropone la camera test con delle limitazioni come un limite di tempo o un numero minimo di portali utilizzabili, o la possibilità di affrontare delle versioni più difficili delle camere già superate (Avanzate).

 

In conclusione, Portal è stato un titolo sorprendente e molto divertente, con una trama che nei pochi avvenimenti che presenta svolge il suo compito alla perfezione. Valve, produttrice per esempio, oltre della saga di Half-Life, di Team Fortress 2, non si smentisce, regalando ai giocatori un’esperienza unica.

 

TRAMA: 9.2

GIOCABILITA’: 9.6

GRAFICA:  8.1

SONORO: 9

LONGEVITA’: 7.6

GLOBALE: 9.2

 

Pro:

-Trama ottimamente resa

-Dannatamente divertente e originale

.Sonoro molto ben fatto

 

Contro:

-Avventura principale troppo corta

-Il motore grafico inizia a sentire il peso degli anni

 

Complimenti a Teo ed anche agli altri partecipanti. Alla prossima!

 

Nerdamente Vostro,

Zio Name

commenti
  1. flashwade scrive:

    grande teo.

  2. Teo scrive:

    FUCK YEAH

    ti voglio bene name :3 grazie per l’opportunità dataci e per avermi scelto come winner

  3. GatlingGun scrive:

    Grande Teo °D°
    Anyway, in barba alle correzioni di name..

    Longevità

    La lunghezza della storia principale è senz’altro la nota dolente di questo titolo, che è terminabile infatti tranquillamente in 5 ore. Dopo averla *complicata* , si sbloccano in compenso delle sfide..
    Immagino si volesse dire “completata”

  4. PukkaNaraku scrive:

    Complimentissimi a Teo, recensione davvero ben scritta!!!
    Straquoto Gat, mi son scompisciato dalle risate quando ho visto quell’errore (e anche un puntino al posto di un trattino tra i PRO e i CONTRO)!😛
    Name sei una pippa!😄
    Spero di partecipare anch’io la prossima volta…complimenti ancora al vincitore!😉

  5. Lv scrive:

    Huge Success Teo😉

    concordo abbastanza su tutto… parlando di sonoro però un piccolo cenno su “Still Alive” me lo sarei aspettato

  6. teo scrive:

    ops mi ero scordato di ringraziarvi per i complimenti, perdonate ç_ç

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...